Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 14 - 14 set 2011
ISSN 2037-4801

Focus - Internet  

Informatica

E-learning per tutti

Grazie al supporto tecnologico del Consiglio nazionale delle ricerche, cinque scuole della provincia romana si sono unite telematicamente per condividere strumenti didattici per l'insegnamento a distanza e disporre di una rete più efficace per la diffusione di informazioni.

Il progetto - che coinvolge gli istituti superiori Itcg 'Enrico Fermi' e Itis 'Alessandro Volta' di Tivoli; Iiss 'Quarenghi' di Subiaco; Iispt 'via Pedemontana' di Palestrina e Iis 'Pier Luigi Nervi' di Rignano Flaminio - si chiama 'Uno per tutti, tutti per uno'. È stato finanziato dalla Regione Lazio attraverso il Fondo sociale europeo 2007/2013 'Obiettivo Cro - Asso capitale umano' con circa 200mila euro, nell'ambito degli interventi di innovazione e potenziamento del sistema d'istruzione regionale.

Per l'area di intervento assegnata al Cnr, relativa a infrastruttura di rete e software di e-learning, è stato coinvolto un gruppo di circa dieci persone tra tecnici e ricercatori. A coordinarli, Augusto Pifferi, responsabile del Servizio reti dell'Area di ricerca Roma 1. "Per poter realizzare il servizio di e-learning su cui è centrato il progetto didattico è stato necessario creare tra le scuole e la veloce dorsale internet del Cnr una rete Vpn (Virtual private network)", spiega Pifferi. "In parte è stata realizzata in modalità wireless, con ponti radio appositamente installati, sulla base di una tecnologia che il Cnr di Montelibretti aveva già sperimentato a vantaggio di altri comuni della provincia e per altri enti di ricerca".

"Il sistema di e-learning che le scuole condividono è centrato sulla piattaforma Moodle, già adottata da molte università e istituti di ricerca italiani e stranieri", aggiunge Guido Righini dell'Istituto struttura della materia (Ism) del Cnr, che ha sviluppato il software e curato successivamente l'addestramento dei docenti delle scuole coinvolte. "Per la formazione sono state svolte circa 150 ore complessive di lezioni frontali, che permetteranno ai docenti di sfruttare con piena consapevolezza le potenzialità di Moodle per creare moduli di insegnamento a distanza, esercitazioni on-line, condividere documenti e materiali didattici".

Visto il successo del progetto, l'Area di Roma 1 ha deciso di sviluppare un servizio specifico di divulgazione scientifica e formazione a distanza anche per gli istituti di ricerca. È nato così il sito Minerva (http://minerva.mlib.cnr.it) che sarà presentato il 4 ottobre, alle ore 10.00, presso la Sala conferenze dell'Area di Montelibretti. "Scopo dell'evento", conclude Pifferi, "è informare il personale Cnr sulle potenzialità del software Moodle, che consente in modo semplice, attraverso un interfaccia web, di realizzare corsi on-line, forum, banche dati ed altre attività utili alla divulgazione scientifica".

C.B.

Fonte: Augusto Pifferi, Istituto di cristallografia, Montelibretti, tel. 06/90672730 , email augusto.pifferi@mlib.cnr.it -