Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 1 - 19 gen 2011
ISSN 2037-4801

Focus - Divulgazione scientifica  

Cultura

A Genova 150 anni di scienza

Un ponte tra passato e futuro. Così il Festival della Scienza 2011, in programma dal 21 ottobre al 2 novembre prossimi a Genova, interpreta il titolo ‘150 e oltre', scelto dal consiglio scientifico. La manifestazione si candida a diventare l'evento scientifico di riferimento nell'ambito delle celebrazioni nazionali legate all'anniversario dell'unità d'Italia.

Non una mera commemorazione ma un'iniziativa dove gli spunti e le eccellenze della storia recente si collegano ai prossimi 150 anni di ricerca e di nuova conoscenza. Il tutto seguendo la filosofia che caratterizza il Festival fin dalla sua prima edizione nel 2003:  rendere la scienza accessibile a tutti attraverso una pluralità di strumenti che spaziano da mostre scientifiche interattive a laboratori ed exhibit, da conferenze a caffè scientifici, fino a spettacoli, e performances che possano avvicinare il pubblico di tutte le età ai temi della ricerca e della tecnologia in maniera divertente ed efficace. Il bando per presentare proposte e idee è aperto fino al 7 febbraio 2011, accessibile dal sito: http://call2011.festivalscienza.it/

Di anno in anno, la presenza del Cnr nel Festival è  sempre più ampia e di successo, in termini di pubblico e di visibilità", afferma la dirigente dell'Ufficio Cnr-Psc Manuela Arata, presidente del Festival della Scienza. "Mi auguro che anche quest'anno la comunità scientifica possa portare un significativo contributo, soprattutto in vista della grande mostra interattiva dedicata al tema ‘150 e oltre' con la quale vogliamo celebrare le tante eccellenze scientifiche del nostro Paese riconosciute in tutto il mondo. Penso ad esempio all'informatica a Pisa, alla fisica a Roma, alla genetica a Napoli, temi e competenze che intendiamo valorizzare già in corso d'anno attraverso mostre o exhibit che poi confluiranno nella grande manifestazione di ottobre".

Ma le celebrazioni del 150° anniversario dell'unità d'Italia non saranno le uniche al centro dell'ampio programma: "Il 2011 è stato proclamato dall'Onu anno internazionale della chimica e delle foreste", prosegue Arata. "Ricorrono inoltre il centenario della scoperta della superconduttività, del raggiungimento del Polo Sud da parte di Amundsen e Scott, dell'assegnazione del premio Nobel per la chimica a Marie Curie, del modello di atomo proposto da Ernst Rutherford. Agomenti che non tralasceremo e per i quali sono benvenute proposte da parte di tutta la nostra vasta rete". Incluso, naturalmente, tutto ciò che può avvicinare al Paese ospite del Festival per il 2011: gli Stati Uniti d'America.

Francesca Gorini

Fonte: Manuela Arata , Ufficio PSC - Promozione e Sviluppo di Collaborazioni (Genova), email manuela.arata@cnr.it