Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 1 - 19 gen 2011
ISSN 2037-4801

Vita CNR   a cura di Francesca Gorini

Tecnologia

Quando l'innovazione è al servizio dell'industria

Entrare virtualmente in una linea di produzione di un qualsiasi stabilimento, interagire in 3D con l'ambiente pianificandone il lay-out, l'insieme dei macchinari, il personale addetto e persino gli impianti elettrici necessari al suo funzionamento. Sono solo alcune delle potenzialità del ‘Giove virtual factory', il programma messo a punto dall'Istituto di tecnologie industriali e automazione (Itia) del Cnr, che realizza attività di ricerca e sviluppo a sostegno dei settori industriali legati al comparto manifatturiero. 

L'avanzato software è solo una delle applicazioni presentate all'ultima edizione di ‘Bi.Mu', la ventisettesima fiera milanese dedicata alla produzione delle macchine industriali per il settore manifatturiero, una delle rassegne più importanti a livello nazionale. Accanto ad esso, altre sofisticate realizzazioni, spesso frutto di collaborazioni con aziende ed enti di ricerca o condotti all'interno di progetti regionali, nazionali e internazionali.

Ad esempio, un innovativo manipolatore industriale dalle molteplici applicazioni, che consente di interagire in un ambiente di realtà virtuale attraverso la movimentazione di oggetti percependo al tempo stesso le caratteristiche fisiche quali forza, velocità, inerzia. O ancora, una cella robotizzata all'interno della  quale è attivo un sistema di scansione e fresatura robotizzata, dove uno scanner appositamente sviluppato e integrato scansiona il modello di una parte che si intende replicare e, dopo un'elaborazione semiautomatica, passa automaticamente alla lavorazione. Un progetto, quest'ultimo, sviluppato in collaborazione con Cia srl, una società lombarda specializzata nella ingegnerizzazione, produzione e integrazione di robot in ambienti produttivi, a testimonianza della stretta interazione con il mondo produttivo che caratterizza le attività dell'Istituto.

"Le attività presentate sono alcuni dei risultati di un lavoro di ricerca costantemente rivolto allo sviluppo della competitività e sostenibilità del comparto manifatturiero in Italia e in Europa", afferma Ernesto Imperio del servizio relazioni industriali dell'Itia-Cnr. "Giove virtual factory, ad esempio, è uno strumento unico per la realizzazione in tempo reale e in modo collaborativo del planning di una fabbrica, in cui  due o più utenti possono aggiungere o spostare macchine, lavoratori o strumenti che servono lungo la linea produttiva, avere una rappresentazione immediata delle varie scelte ed eventualmente capire e correggere le criticità che possono emergere".

Fonte: Ernesto Imperio , Istituto di tecnologie industriali e automazione, Milano, tel. 02/23699926, email ernesto.imperio@itia.cnr.it