Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 12 - 13 ott 2010
ISSN 2037-4801

L'altra ricerca   a cura di Rosanna Dassisti

Cultura

Ottobre, piovono libri...

Per l'intera giornata di mercoledì 27 ottobre la Biblioteca dell'Istituto italiano di studi germanici sarà aperta a lettori e visitatori (Villa Sciarra-Wurts sul Gianicolo, via Calandrelli 25, Roma). Inoltre, con il patrocinio del Comune di Roma (Assessorato alle Politiche culturali e della comunicazione) e dell'Associazione culturale Clara Maffei, il Germanico ha organizzato, alle ore 17.00, un incontro in cui gli  scrittori Mariolina Venezia, Sandra Petrignani, Lorenzo Pavolini, Matteo Nucci si racconteranno come lettori, indicando i loro libri preferiti. Modera Marco Ferrazzoli, capo ufficio stampa del Cnr. 

Specializzata per gli studi di germanistica, la Biblioteca conta circa 80.000 volumi e 400 periodici, oltre a un ricco fondo tedesco, particolarmente importante per il periodo '500-700 e per gli anni dalla seconda metà dell'800 fino agli anni '30 del secolo scorso. Sono presenti sezioni non trascurabili di altre lingue germaniche.

L'Istituto, creato nel 1931 "quale centro di studi sulla civiltà germanica", ebbe come suo primo presidente Giovanni Gentile, che ne fu il promotore dell'iniziativa. Di recente, ha assunto il carattere di "ente pubblico nazionale di ricerca a carattere non strumentale". La struttura ha sede nell'edificio sito all'interno del parco di Villa Sciarra-Wurts sul Gianicolo, lasciato in eredità allo Stato italiano da Henriette Wurts-Tower, vedova del diplomatico americano George Washington Wurts. La condizione del lascito era che l'edificio ospitasse un centro di studi e che la villa fosse aperta al pubblico.

L'Associazione Culturale Clara Maffei, che porta il nome della contessa milanese che in età risorgimentale ospitò un salotto frequentato da intellettuali e artisti e promotore di sentimenti patriottici, opera nel campo della cultura dal 2006. A crearla, un gruppo di amici convinti della necessità di incentivare il riconoscimento, la valorizzazione e la tutela della nostra identità: pensiero, storia, lingua, letteratura, arte e paesaggio.