Ultima edizione | Archivio giornali | Archivio tematico | Archivio video

CNR: Alamanacco della Scienza

Archivio

N. 9 - 11 ago 2010
ISSN 2037-4801

Vita CNR   a cura di Francesca Gorini

Tecnologia

L'Europa finanzia i giovani ricercatori  

Lo European research council (Erc) nell'ambito del progetto Ideas del VII Programma Quadro Ue ha assegnato finanziamenti individuali dell'ordine di 1,5 milioni di euro a giovani ricercatori promotori di ricerche d'eccellenza.  I grants dell'Erc sono pensati per stimolare la transizione verso l'indipendenza degli scienziati emergenti, indirizzati verso brillanti carriere.

Per la fisica hanno ricevuto il finanziamento tre giovani studiosi italiani due dei quali sono del Consiglio nazionale delle ricerche.

Marco Fattori, dell'Istituto nazionale di ottica del Cnr (Ino-Cnr), che  lavora presso il Laboratorio europeo di spettroscopie non lineari (Lens) di Firenze, spiega così il suo progetto vincente: "Riguarda lo sviluppo di una nuova generazione di interferometri atomici capaci di misurare con altissima precisione forze come la gravità. I sensori che realizzeremo sfrutteranno le leggi della meccanica quantistica, secondo cui anche le particelle microscopiche atomiche hanno una natura ondulatoria, come i fotoni della luce. Potremo usare questi sensori per testare la validità delle leggi fondamentali della fisica, ma anche per misurare la composizione del sottosuolo, con importanti ricadute nei campi della geofisica, vulcanologia e ricerca di giacimenti".

Irene Giardina, dell'Istituto dei sistemi complessi del Cnr di Roma (Isc-Cnr), ha invece ricevuto il finanziamento per il suo progetto di studio degli stormi di uccelli e degli sciami di insetti. "Il volo di questi animali rappresenta un caso paradigmatico di moto collettivo 'auto-organizzato': non vi sono leader, e il comportamento di gruppo deriva unicamente dalle interazioni tra gli individui.  Da questo punto di vista sono dunque sistemi a controllo distribuito, in cui le regole di comportamento sono decentralizzate", spiega la ricercatrice. "Il progetto si propone di  scoprire quali siano le norme che determinano la condotta collettiva di questi animali. Per raggiungere tale obiettivo, utilizzeremo una metodologia di analisi tipica dalla fisica statistica: prima - per ricostruire le coordinate tridimensionali e le traiettorie dei singoli individui - acquisiremo fotografie stereoscopiche di sciami o stormi di migliaia di individui; poi, con analisi statistiche mutuate dalla fisica, cercheremo di scoprire le regole di interazione tra gli individui e sviluppare i modelli del loro comportamento".

Il terzo grant dell'Erc è stato assegnato a Vincenzo Greco, fisico teorico dell'università di Catania e Infn-Laboratori nazionali del sud. Oggetto della ricerca sarà lo studio delle proprietà della materia nello stato di plasma di quark e gluoni, una condizione che ha caratterizzato l'Universo primordiale ed è esistita solo per brevissimi istanti subito dopo il Big Bang.

Claudio Barchesi

Fonte: Irene Giardina , Centro di responsabilità scientifica ex Sistemi Complessi (Sperimentale), Roma, tel. 06/49937460, email irene.giardina@isc.cnr.it

Fonte: Marco Fattori , LENS - (Laboratorio europeo di spettroscopia non lineare); Istituto nazionale di ottica del Cnr (Ino-Cnr), email fattori@lens.unifi.it